News

Perché per diventare orafo bisogna frequentare un corso di alta formazione?
26
Set

Perché per diventare orafo bisogna frequentare un corso di alta formazione?

Frequentare un corso di oreficeria specializzato è fondamentale per tutti coloro che vogliono diventare orafi professionisti. Ciò consente, nell’ambito dell’alta gioielleria, di ricevere una formazione altamente specializzata attraverso un percorso completo.

L’Accademia Orafa Italiana, grazie ai docenti professionisti del settore e ai laboratori di ultima generazione e all’avanguardia, permette di formare orafi professionisti di altissimo livello.

Vediamo insieme perché è importante frequentare un corso di oreficeria specializzato.

Corso di design del gioiello, tecniche orafe e Cad Cam

Gli studenti, completando un corso triennale di design del gioiello, tecniche orafe e Cad Cam non hanno necessità di frequentare ulteriori master per ampliare le conoscenze del settore. Il percorso formativo infatti comprende tutte le tecniche orafe, design, gemmologia, storia del gioiello, marketing basato sul settore commerciale, incastonatura, sviluppo manuale di un gioiello e disegno in 3D, fino ad arrivare al progetto in scala uno a uno e, successivamente, la realizzazione con sistemi di prototipazione rapida messi a disposizione dall’accademia.

Differenza tra orafi da produzione e orafi modellisti

Nell’ambito dell’oreficeria, gli orafi si distinguono in orafi modellisti e orafi da produzione.

Gli orafi modellisti sono in grado di sviluppare qualsiasi idea gli viene proposta e quindi soddisfare tutti i clienti eisgenti, anche coloro che richiedono pezzi particolari e unici. L’orafo modellista è un ingranaggio fondamentale e il cuore pulsante dell’azienda perché non esegue solo una tipologia di lavorazione ma conosce ed è in grado di mettere in pratica tutto il sistema progettuale per realizzare qualsiasi gioiello. Inoltre, gli orafi modellisti che decidono di intraprendere un lavoro autonomo sono nelle condizioni di avviare un’attività da veri e propri esperti del settore.

L’ orafo da produzione invece esegue solo una tipologia di lavorazione che svolgerà per tutto il percorso lavorativo di produzione commerciale e sconosce tutto il sistema progettuale fondamentale per realizzare i gioielli partendo dal disegno o dall’idea. Di conseguenza l’orafo da produzione è vincolato all’esecuzione di un’unica tipologia di lavorazione.

Alta formazione attraverso l’utilizzo di strumenti all’avanguardia e di ultima generazione

In un’accademia orafa di alta formazione, è fondamentale per gli studenti la presenza di attrezzatura professionale completa e di ultima generazione perché, oltre ad avere maggiore sicurezza lavorando, rende gli studenti in grado di velocizzare i tempi di produzione e migliorarne la qualità, senza compromettere i gioielli durante la fase di lavorazione, come succede con attrezzatura non idonea o di vecchia generazione.

Proprio per questo motivo i laboratori dell’Accademia Orafa Italiana sono completi di attrezzatura professionale all’avanguardia e di ultima generazione, in grado di poter eseguire e sviluppare qualsiasi tipo di lavorazione. Naturalmente l’utilizzo di questa attrezzatura viene spiegato dai docenti per rendere performanti e sicure le varie tipologie di lavorazione.

Materiale di consumo fornito dall’accademia

Iniziato un percorso di studi presso un’accademia orafa è fondamentale per gli studenti avere a disposizione tutta l’attrezzatura e i materiali di consumo per potersi esercitare e fare pratica.

L’Accademia Orafa Italiana mette a disposizione, oltre all’attrezzatura, anche i materiali di consumo da cui vengono poi sviluppati i gioielli. I gioielli realizzati sono di proprietà degli studenti perché durante lo sviluppo, a partire dalla fase di disegno fino alla fase tecnica di progettazione e alla fase di progettazione 3D, il gioiello realizzato in tutti i passaggi è didattico e quindi è fondamentale per gli studenti, anche perché faranno parte del loro portfolio. Inoltre, negli anni successivi, gli studenti avranno la possibilità di poter rivisitare tutto il percorso svolto per realizzare quei gioielli e quindi poterli ricreare in qualsiasi forma, dimensione e materiale.

Docenti professionisti del settore

È fondamentale avere dei docenti professionisti ed esperti del settore. I docenti che insegnano presso l’Accademia Orafa Italiana mettono a disposizione la loro professionalità acquisita nell’arco degli anni, sia da liberi professionisti che da collaboratori con brand italiani che commercializzano i loro prodotti a livello internazionale. Trasmettono la loro esperienza agli studenti riportandola allo studio accademico che si basa principalmente sulla applicazione pratica.

In particolare il professore Gianfranco Strano, fondatore dell’Accademia Orafa Italiana, è conosciuto al nord Italia per la formazione aziendale di orafi presso diverse aziende, sviluppo di tecniche di lavoro e come direttore di aziende del settore. Mette a disposizione degli studenti il suo bagaglio culturale nel settore della gioielleria per far acquisire una formazione che permette l’inserimento nel mondo del lavoro.

Importanti brand con sede al nord Italia, in particolare a Milano e Torino, hanno richiesto espressamente al professor Gianfranco Strano figure altamente qualificate per quanto riguarda la modellistica manuale di gioielli e la progettazione 3D. Ciò è una conseguenza delle esperienze positive che le aziende hanno avuto assumendo studenti formati in accademia e che tutt’ora lavorano a tempo indeterminato presso queste aziende. Vista la carenza di figure professionali, diversi brand richiedono annualmente all’Accademia Orafa Italiana orafi professionisti da poter inserire presso le loro aziende.

Percorso di studi sull’alta gioielleria e non sulla bigiotteria

Prima di iniziare un percorso di studi è fondamentale fare distinzione tra corso di alta gioielleria e corso di bigiotteria.

Nell’alta gioielleria, per la realizzazione di gioielli, vengono utilizzati principalmente metalli nobili e pietre preziose. Vi è una parte di produzione e micro meccanica applicata su di essa, dove le parti in movimento di un gioiello devono essere invisibili e le strutture dei gioielli devono avere delle proporzioni precise per renderlo armonico, una rifinitura perfetta e un inserimento di pietre preziose in cui il colore delle pietre deve coprire almeno al 90% la superficie visibile del metallo. L’orafo realizza i gioielli partendo dall’idea o dal disegno, mettendo in pratica tutte le fasi e tecniche di lavorazione necessarie per la realizzazione, fino ad ottenere il gioiello finito.

Nella bigiotteria invece, per la realizzazione di bijoux, vengono utilizzati materiali vili e pietre sintetiche o semipreziose. La funzionalità e la qualità di questi monili non richiede la preparazione di un orafo professionista e gli studenti che decidono di intraprendere un corso di bigiotteria hanno possibilità di lavoro limitate perché quasi tutti gli oggetti vengono assemblati con pezzi, fili e materiali semilavorati che si trovano in commercio già pronti. In pratica la realizzazione di bijoux consiste in un lavoro di assemblaggio e chi realizza questo tipo di monili non è in grado di svilupparli partendo da un disegno o da un progetto e applicando tutte le tecniche di lavorazione.

L’orafo è un artista vero e proprio.